Testo e video della mozione al Documento Annuale di Programmazione della Toscana sull’ospedale unico

Rendiamo disponibile il testo e il video della discussione della mozione 870 approvata all’unanimità dal Consiglio Regionale: essa inserisce l’ospedale unico della Valle del Serchio nel Documento Annuale di Programmazione (DAP) 2015. La mozione è stata approvata nella seduta del 30 luglio 2014 e pubblicata sul BURT del 20 agosto 2014.

Testo e link per download:

MOZIONE 30 luglio 2014, n. 870
Mozione approvata nella seduta del Consiglio regionale del 30 luglio 2014 collegata
all’informativa della Giunta regionale, ai sensi dell’articolo 48 dello Statuto, relativa al documento annuale di programmazione (DAP) 2015.

IL CONSIGLIO REGIONALE

Udita l’informativa della Giunta regionale, ai sensi dell’articolo 48 dello Statuto, relativa al
documento annuale di programmazione (DAP), svolta nella seduta del 15 luglio 2014;
Vista l’Area tematica 3, capitolo 3.1 “Riordino dei Sistema Sanitario Regionale” in cui, nella parte dedicata ai dati significativi di legislatura, si ricorda l’avvenuta inaugurazione dei tre ospedali di Pistoia, Prato e Lucca, cui si aggiungerà prossimamente quello di Massa;
Considerato che nessun riferimento viene fatto in merito alla costruzione del nuovo ospedale della Valle del Serchio, nonostante che una mozione, approvata il 2 ottobre 2013 dal Consiglio regionale avesse impegnato la Giunta regionale a rispettare gli accordi sottoscritti con le istituzioni della zona; già in precedenza, il 7/1/2013 la Conferenza zonale dei. Sindaci aveva individuato , a larga maggioranza, la localizzazione del nuovo ospedale della valle del Serchio a Piano Pieve;

IMPEGNA
LA GIUNTA REGIONALE

a compiere atti concreti per la progettazione e la messa a disposizione dei relativi finanziamenti per la realizzazione del nuovo ospedale della Valle del Serchio.

Il presente atto è pubblicato integralmente sul Bollet tino Ufficiale della Regione Toscana ai sensi dell’articolo 4, comma 1, della l.r. 23/2007 e nella banca dati degli atti del Consiglio regionale ai sensi dell’articolo 18, comma 1, della medesima l.r. 23/2007.
Il Presidente
Roberto Giuseppe Benedetti

Video:

Interventi dei consiglieri Del Carlo, Pellegrinotti e Staccioli.

Approvata importante mozione sull’ospedale unico in Consiglio Regionale

Nella seduta di oggi 2 ottobre 2013, il Consiglio Regionale ha approvato un’importante mozione avente in oggetto: “Intervento per la risoluzione delle problematiche relative alla costruzione dell’ospedale unico della Valle del Serchio”.

Questa la prima parte del comunicato del Consiglio Regionale della Regione Toscana:

“Il Consiglio regionale approva una mozione di Staccioli (FdI), Del Carlo (Udc), Santini (PdL). Alcuni consiglieri Pd votano a favore.

Firenze – Il Consiglio regionale della Toscana impegna il presidente della Giunta regionale e l’assessore competente a rispettare gli accordi sottoscritti con i sindaci della Valle del Serchio per la realizzazione del nuovo ospedale unico, adoperandosi per il reperimento delle risorse necessarie.

È quanto prevede una mozione, presentata da Marina Staccioli (FdI), Giuseppe Del Carlo (Udc) e Giovanni Santini (PdL) ed approvata dall’assemblea toscana.  Ai voti dei gruppi di centrodestra si sono infatti aggiunti quelli del Centro democratico e di alcuni consiglieri del Pd: Ardelio Pellegrinotti, Marco Spinelli, Daniela Lastri. Il presidente della commissione Sanità Marco Remaschi, sempre del Pd, ha votato contro, mentre tutti gli altri consiglieri si sono astenuti.”

Qui è disponibile il comunicato completo: http://www.consiglio.regione.toscana.it/ufficio-stampa/comunicati/comunicati_view.aspx?idc=0&id=18737

La parte conclusiva del testo della mozione recita così::

SI IMPEGNA IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE E L’ASSESSORE
COMPETENTE

A rispettare gli accordi sottoscritti con i Sindaci della Valle del Serchio per la realizzazione del nuovo Ospedale Unico, adoperandosi al reperimento delle risorse necessarie al finanziamento dell’opera. Si impegnano altresì il Presidente della Giunta e l’Assessore competente a rispettare quella che e la volontà degli stessi sindaci, espressa palesemente in fase di voto, e la figura di rappresentanti diretti della cittadinanza che essi rivestono, senza che venga portato in essere alcun tipo di pressione atta a modificare una decisione legalmente, legittimamente e democraticamente presa.

Qui è disponibile il testo completo della mozione: Testo della Mozione 568

Mentre in questo post è presente il video della discussione in Consiglio.