Manifestazione 15 dicembre a Firenze per referendum e difesa dei diritti

il Comitato “Per la sanità nella Valle del Serchio” informa che MARTEDI’ 15 DICEMBRE si terrà a Firenze una manifestazione per obbligare la Regione Toscana a rispettare le leggi vigenti e indire così il referendum sulla LR28/2015 come previsto: verrà posta all’attenzione la difesa dei principi democratici che vengono giornalmente ignorati e calpestati in Consiglio Regionale e nella Giunta.

Siamo di fronte ad un furto democratico mai avvenuto prima in Toscana: impedire ai cittadini di esprimersi dopo che essi hanno rispettato tutte le procedure per l’indizione di un referendum e raccolto le firme necessarie in pochissimo tempo. Come diciamo sempre, è a Firenze che si decide il futuro della sanità della nostra Valle: sarà quindi doveroso essere presenti il più possibile per dimostrare a chi ha il potere che non siamo d’accordo con l’attuale gestione, per rivendicare il rispetto che ci spetta in quanto cittadini, non sudditi.

Di seguito una ricostruzione dei fatti e degli ostacoli posti sulla via del referendum, in fondo il programma della manifestazione e informazioni pratiche.

Continua a leggere

Manifestazione CREST del 7 dicembre: Foto e Video

Altri video e foto sul gruppo facebook del CREST e sul gruppo facebook del Comitato.

Comunicato CREST sulla manifestazione a Firenze dell’11 settembre

Il C.R.E.S.T. comunica che Mercoledì 11 Settembre, in Via Cavour a Firenze, in occasione del Consiglio Regionale, si svolgerà una pacifica manifestazione alla quale parteciperanno i 12 Comitati Toscani, rappresentativi di tutto il territorio, dall’Elba al Casentino, da Volterra a Cecina alla Montagna Pistoiese, dalla Lunigiana alla Maremma, dal Valdarno fino alla Valle del Serchio, per sensibilizzare il Consiglio ad una sollecita approvazione del nuovo piano socio sanitario con riguardo primario alle esigenze dei presidi ospedalieri montani, periferici ed insulari, alcuni dei quali – vedi San Marcello Pistoiese, già di fatto dismessi – che non possono essere sacrificati a logiche economicistiche camuffate da falsi potenziamenti, che disattendono il dettato costituzionale del diritto alla salute e favoriscono la semplice speculazione edilizia e gli interessi di lobby, che di tutto si preoccupano all’infuori delle reali e concrete esigenze dei territori svantaggiati.

Il C.R.E.S.T., con la sua presenza l’11 Settembre in concomitanza con il Consiglio Regionale, intende farsi civilmente portatore di queste primarie istanze pretendendo al contempo posizioni chiare ed inequivocabili da chi, per mandato popolare, è doverosamente tenuto a favorire e garantire un armonico sviluppo del territorio Toscano, ad iniziare dalla Sanità.

Associazione difendiamo l’ospedale di Volterra
SOS Volterra
Comitato Elba Salute
OGM Gruppo d’Opinione in Movimento di Pitigliano
Comitato perla Sanitànella Valle del Serchio
Associazione Zeno Colò  e Montagna Pistoiese – E’ qui che voglio vivere
Comitato in Difesa del Cittadino di Barga
Comitato difesa Ospedale Serristori Figline Valdarno
Comitato Salute Casentinese Bibbiena
Comitato pro ospedale di Cecina
Movimento “Laboratorio di idee coglierne il fiore” Fivizzano
Comitato pro – ospedale Pontremoli

Comunicato stampa del 12 luglio 2013: nasce un coordinamento regionale tra comitati

Il comitato Per la Sanità nella Valle del Serchio pone da sempre al centro della propria azione un obiettivo, l’unità della Valle: ogni sua attività ha infatti come scopo quello di creare la consapevolezza, nelle popolazioni sia della Garfagnana che della Mediavalle, che l’avversario da battere non è il vicino di casa. Da sempre abbiamo cercato di allargare gli orizzonti del dibattito, di far capire che il destino della nostra sanità non si giocava e non si gioca nelle lotte intestine, ad esempio su questioni geografiche quali la localizzazione dell’eventuale nuovo ospedale unico. Il comitato ha sempre indicato la Regione Toscana, le sue politiche sanitarie globali come il vero nocciolo del problema: c’è un unico tavolo al quale presentarsi per difenderci, e non lo si trova né a Barga né a Castelnuovo, bensì a Firenze. Proprio nell’ottica di una sempre più ampia e condivisa attenzione pubblica alla volontà ed agli atti della Regione, Per la Sanità nella Valle del Serchio comunica con orgoglio di esser stato, giovedì scorso a Piombino, tra i fondatori del Coordinamento Regionale Comitati per la difesa degli ospedali. Il Coordinamento ha emesso un comunicato, che riportiamo di seguito.

“Ieri 11 luglio 2013 alle ore 15.00, si sono riuniti a Piombino sei comitati della Toscana impegnati nella difesa degli ospedali e più in generale, per la difesa delle politiche territoriali. I comitati vogliono ribadire con forza il diritto alla salute sancito dall’articolo 32 della Costituzione Italiana, messo gravemente a rischio dalle politiche di razionalizzazione della Giunta della Regione Toscana ed attuate dalle varie Asl, senza un Piano Sanitario approvato.

Il coordinamento dei comitati ha concordato le seguenti azioni:

  • creazione di una rete dei comitati e ampliamento dei gruppi aderenti;
  • informazione capillare e continua ai cittadini;
  • condivisione delle esperienze, degli strumenti e delle competenze maturate per dare maggior forza alle associazioni aderenti al coordinamento regionale;
  • forte richiesta dell’approvazione del nuovo Piano Sanitario regionale;
  • organizzazione di manifestazioni civili in tutte le sue espressioni legali.

I comitati fondatori:

  • Per Volterra: Associazione difendiamo l’ospedale di Volterra e SOS Volterra,
  • Per l’Isola d’Elba: Comitato Elba Salute,
  • Per Pitigliano: OGM Gruppo d’Opinione in Movimento di Pitigliano,
  • Per la Valle del Serchio: Comitato per la Sanità nella Valle del Serchio,
  • Per San Marcello Pistoiese: Associazione Zeno Colò e Montagna Pistoiese – E’ qui che voglio vivere”.