Statuto

COMITATO
“PER LA SANITÁ NELLA VALLE DEL SERCHIO”
Organizzazione non lucrativa di utilità sociale ONLUS
STATUTO approvato il 10 Maggio 2012

Articolo 1
COSTITUZIONE
Fra i  componenti  presenti  ed indicati  in calce è costituito ai  sensi  del  D Lgs.  4 Dicembre 1997 n.400, un libero comitato ONLUS, avente la seguente denominazione: “Per la Sanità nella Valle del Serchio”. Il comitato è regolato dal presente atto e dalle norme del di cui agli artt. 39-42 del codice civile.

Articolo 2
SEDE
Il comitato avrà provvisoriamente sede in Piazza delle Erbe n.2 a Castelnuovo di Garfagnana ed in seguito verranno richieste la registrazione del presente atto e l’attribuzione di codice fiscale.

Articolo 3
PRINCIPI ISPIRATORI
Il  comitato  è  apartitico ed apolitico e si  ispira  ai  seguenti  principi:  assenza di  fine di  lucro, democraticità  della  struttura,  devoluzione  in  beneficenza  dell’intero  patrimonio  in  caso  di scioglimento o cessazione,  elettività, gratuità delle cariche, gratuità delle prestazioni fornite dagli aderenti,  sovranità dell’assemblea,  divieto di svolgere attività diverse da quelle istituzionali  ad eccezione di quelle ad esse connesse e/o accessorie in quanto integrative delle stesse.

Articolo 4
FINALITÁ
Il comitato intende perseguire esclusivamente finalità di solidarietà sociale e civile, come previsto dall’art.10 del  D.  Lgs.  4.12.97 n.460. Dette finalità saranno realizzate attraverso l’intervento dei promotori nel  settore della sanità pubblica e con particolare riferimento alla situazione legata alle strutture sanitarie esistenti e realizzande nella Valle del Serchio.  Finalità del comitato sarà quella di salvaguardare gli interessi dei cittadini della Valle del Serchio, per preservare i livelli essenziali d’assistenza sanitaria oggi presenti ed il mantenimento delle attività sanitarie esistenti sul territorio.
Vigilare costantemente sugli atti dei vari enti pubblici interessati, all’occorrenza sensibilizzando gli amministratori verso quelle scelte che assicurino alla popolazione il  miglioramento del  livello di assistenza sanitaria.
Tendere al  ripristino dei  reparti  e dei  servizi  che siano stati  ridimensionati.
Chiedere chiarezza e garanzie sulla ipotetica costruzione di un nuovo ospedale nella Valle del Serchio, vigilando che le scelte adottate dalla Regione Toscana e dai Comuni interessati siano effettivamente le migliori per il cittadino.
Chiedere chiarezza e garanzie sull’eventuale reimpiego delle  strutture  esistenti.
Presidiare  i  principi  costituzionali  di  buon  andamento,  efficienza  e imparzialità amministrativa in materia sanitaria nella Valle del Serchio.

Articolo 5
AZIONI DEL COMITATO
Informazione puntuale della popolazione relativamente alle finalità suddette ed alle scelte che saranno adottate dagli amministratori in materia di  sanità ed in particolare relativamente alla costruzione di  un nuovo ospedale  unico nella  valle.  Promozione  di  incontri,  studi  ed analisi tecniche legate alla migliore localizzazione di un nuova struttura ospedaliera rispetto alle necessità ed alle esigenze sanitarie della popolazione.  Garanzia di  adesione e partecipazione libera alle attività del comitato. Sensibilizzazione della popolazione e degli organi istituzionali alla tutela del diritto alla salute ed al buon funzionamento delle strutture ospedaliere presenti e future. Sviluppo, promozione e supporto di ogni azione o evento conforme e rispondente alle finalità del comitato.

Articolo 6
DURATA
Il comitato ha durata illimitata nel tempo e potrà essere sciolto con deliberazione dell’Assemblea straordinaria dei promotori. Per tutta la sua durata non potranno essere distribuiti, né direttamente né indirettamente avanzi di gestione riserve, fondi o residui di capitale in genere.

Articolo 7
ORGANI SOCIALI
L’Assemblea, che verrà convocata almeno una volta ogni tre mesi in via ordinaria, su iniziativa del Presidente  e  degli  altri  membri  del  Consiglio  Direttivo,  ed in  via  straordinaria,  in  qualsiasi momento e per iniziativa di qualsiasi membro. Il Consiglio Direttivo è composto dal Presidente, dal Vice Presidente, dal Segretario, nonché dai rappresentanti dei singoli comuni del territorio nominati per assicurare la presenza del comitato in loco.